Candida e candidosi

Candida e candidosi

La candidosi è un’infezione causata da un fungo, la Candida, che normalmente risiede sulle mucose genitali e nel cavo orale senza destare particolari fastidi né problemi all’organismo.

Tuttavia, in determinate situazioni causate da stress, da una terapia antibiotica o cortisonica prolungata, dall’uso inadeguato di detergenti intimi e in particolari patologie metaboliche come il diabete, la candida può crescere velocemente e in maniera più abbondante, provocando fastidi e irritazioni alle mucose interessate.

La candidosi si sviluppa, più comunemente, a livello vaginale e delle vie urinarie negli adulti, localizzazioni in cui si hanno maggiormente fastidi e i sintomi tipici di questa infezione (prurito e irritazione delle mucose con secrezioni caratteristiche), e nei bambini più frequentemente a livello della mucosa del cavo orale presentandosi come tipiche macchie bianche, il mughetto.

Diversi studi hanno dimostrato come circa 2/3 delle donne in età fertile ha avuto almeno un episodio di candidosi vaginale e che, nel 4-5% dei casi, si è evoluta in vaginite ricorrente cronica con infezioni frequenti (più di 3 volte l’anno) estremamente difficili da eradicare.

In casi di immunodeficienza o di malnutrizione, la candida può invadere altri tessuti passando da infezioni localizzate a forme di candidosi generalizzata (particolarmente comune è la diffusione dell’infezione a livello intestinale). 

A tal proposito l’Istituto Superiore di Sanità riporta che la candidosi generalizzata si colloca al quarto posto come complicazione infettiva;

Poiché la candidosi può essere particolarmente resistente nelle fasi avanzate dell’infezione, una cura antifungina intrapresa precocemente può essere decisiva.
In caso di candidosi, comunque, è indispensabile una corretta diagnosi di laboratorio e una opportuna terapia medica.

Le indagini di laboratorio per la candidosi
Per accertare la presenza di Candida (di cui la specie più diffusa è la Candida Albicans), in seguito ai sintomi sopra descritti, può essere richiesto uno specifico esame di laboratorio per la ricerca del fungo. 
L’esame consiste in un banale tampone sulla mucosa che presenta le tipiche striature biancastre e l’analisi al microscopio per la ricerca di spore o ife micotiche.
 Una volta accertata la presenza del fungo, diventa indispensabile la coltura del materiale infetto e il relativo antimicogramma, per stabilire la sensibilità o la resistenza ai vari antifungini.

Il Laboratorio Lepetit esegue tutte le analisi per la ricerca della Candida, senza prenotazione e nel consueto orario dei prelievi.



Nuova sede